Settori

SANITA’

L’AZIENDA ADIRAMEF S.R.L OPERA NEL SETTORE DEI SERVIZI TECNICI E DELLA CONSULENZA AD ALTA SPECIALIZZAZIONE NELL’AREA DELLA TECNOLOGIA AVANZATE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO:anche economici.

GLOBAL SERVICE

La gestione delle apparecchiature, degli interventi correttivi e di quelli di manutenzione programmata è affidata ai diversi settori degli uffici tecnici i quali, sempre alle prese con le urgenze dei reparti, specialmente nelle grandi Aziende Ospedaliere, hanno dovuto dedicare gran parte delle energie alla tempestiva risoluzione delle lamentele di reparto mettendo in secondo ordine una completa, precisa e dettagliata gestione tecnica, funzionale ed economica delle apparecchiature biomedicali. L’affidamento ad aziende private esterne del servizio di assistenza tecnica di tutte o della maggior parte delle apparecchiature elettromedicali di un’Azienda Ospedaliera, ha il vantaggio di presentare all’UT dell’A.O. un’interlocutore unico che, in forza ad accordi contrattuali prestabiliti, si assume l’onere di assicurare la manutenzione e l’assistenza totale o parziale del parco apparecchiature secondo le regole di affidabilità e sicurezza previste dalle case madri e dalle norme di settore.
Inoltre il servizio di assistenza globale (GlobalService) è sempre accompagnato da una idonea procedura informatizzata che consente la catalogazione delle apparecchiature con tutte le informazioni tecniche, di funzionalità e sicurezza in modo da consentire interventi aggiornati e mirati oltre valutazioni di tipo economico .

SPECIFICHE DEL SERVIZIO

Le attività previste nella proposta Global Medical, tendono a sollevare le aziende ospedaliere dai gravosi compiti connessi e collaterali che il servizio di assistenza tecnica delle apparecchiature elettromedicali in dotazione alla struttora richiedono. Le attività prevedibili, possono essere scelte secondo le particolari esigenze interne dell’ azienda ospedaliera, ed essere fornite in modo esclusivo e totale o in collaborazione con altre società di assistenza specializzate. In linea generale le attività riguardano :

  • Manutenzione Preventiva (programmata)
  • Manutenzione Correttiva
  • Manutenzione Straordinaria
  • Verifica Sicurezza Elettrica e Adeguamento Apparecchiature alle norme in vigore
  • Verifica Ambientale
  • Censimento e Registrazione Dati Apparecchiature
  • Collaudo di Accettazione Nuove Apparecchiature
  • Gestione Informatizzata Apparecchiature ed Interventi Tecnici
  • Formazione del Personale Tecnico interno

MANUTENZIONE PREVENTIVA :

  • Manutenzione programmata delle apparecchiature biomediche, al fine di mantenere nel tempo l’affidabilità delle stesse e ridurre le possibili usure derivanti dall’uso quotidiano.
  • Esecuzione delle procedure tecniche di manutenzione preventiva in conformità alle istruzioni del costruttore, alle norme specifiche del singolo apparecchio o alle linee guida generali CEI-UNI.

MANUTENZIONE CORRETTIVA :

  • Esecuzione di interventi tecnici su apposite segnalazioni del preposto ufficio ASL oppure a seguito di manutenzione preventiva.
  • Rapidità nella risposta di esecuzione: 15 minuti – 24 ore dalla richiesta (secondo gli accordi).
  • Interventi effettuati sul posto o presso i laboratori Adiramef.

MANUTENZIONE STRAORDINARIA :

  • Accertare l’esistenza di un guasto, anomalia o carenza segnalato dagli operatori sanitari o tecnici
  • Individuarne le cause e ripristinare la piena operatività dell’apparecchiatura
  • Effettuare la verifica finale della funzionalità
  • Riconsegnare pienamente efficiente l’apparecchio al reparto

VERIFICA SICUREZZA ELETTRICA ED ADEGUAMENTO NORMATIVO

  • Esecuzione di esami a vista, misure strumentali e prove come previste dalla Guida CEI 1276G, Norme CEI 62-5 Fascicolo 1445 del Gennaio 1991 (e successive modifiche) e altre norme particolari
  • Compilazione di una scheda con i dati rilevati e/o misurati con le eventuali cause di non conformità
  • Adeguamento delle apparecchiature e/o degli impianti annessi alle norme vigenti.

VERIFICA FUNZIONALITA’ AMBIENTALE

  • Verifica della corretta funzionalità ed usabilità degli apparecchi secondo le specifiche del costruttore
  • Verifica delle adeguate condizioni ambientali in cui l’apparecchiatura è ubicata in particolare delle condizioni che possono negativamente influire sulla sicurezza funzionale e d’uso
  • Segnalazione ed eventuale ripristino delle condizioni ambientali ottimali

CENSIMENTO E REGISTRAZIONE DATI APPARECCHIATURE

  • Censimento degli apparecchi elettromedicali individuati in fase di affidamento del servizio
  • Etichettatura delle apparecchiature e schedatura su supporto cartaceo ed informatico
  • Riproduzione fotografica digitale dell’apparecchio e raccolta dei manuali tecnici e schemi elettrici
  • Raccolta dei principali dati funzionali, dei dispositivi connessi e dello storico interventi (quando possibile)

COLLAUDO DI ACCETTAZIONE NUOVE APPARECCHIATURE

  • Acquisizione schemi elettrici e manuali tecnici
  • Assistenza alla prima messa in servizio
  • Prove di funzionalità secondo le specifiche del costruttore

GESTIONE INFORMATIZZATA APPERECCHIATURE ED INTERVENTI

  • Introduzione ed utilizzo del software ADICENTER, appositamente elaborato per le specifiche necessità del servizio proposto
  • L’introduzione dell’applicativo consente: la gestione degli interventi periodici di manutenzione, delle verifiche della sicurezza elettrica, la registrazione delle attività tecniche effettuate sulle apparecchiature, scadenze garanzie, adeguamento norme di sicurezza, fattori condizionanti l’efficienza delle apparecchiature, elaborazioni di statistiche su principali parametri anche economici.
FORMAZIONE DEL PERSONALE TECNICO INTERNO

Il programma di formazione offerto è a carattere intensivo su aspetti tecnico/pratico ed è rivolto al personale dell’Azienda Sanitaria appaltante. Il corso, della durata di circa 60 ore, è strutturato in moduli e mira a formare il personale aziendale e tecnico all’uso corretto ed in sicurezza delle apparecchiature elettromedicali. Il corso è svolto con docenti universitari ed ingegneri del settore secondo modalità da concordare.

 

 


ARGOMENTI DI STUDIO :

  • Elementi fondamentali di ingegneria clinica/biomedicale
  • Tipologia e classificazione delle apparecchiature elettromedicali
  • Codifica, etichettatura, esame visivo dello stato d’uso
  • Misure di sicurezza elettrica su apparecchi elettromedicali
  • Utilizzo di procedure per la manutenzione ordinaria
  • Calibrazioni e collaudo post-interventi manutentivi o post-vendita
  • La documentazione a corredo delle apparecchiature elettromedicali
  • Normative delle apparecchiature elettromedicali.
 
STRUMENTAZIONE UTILIZZATA

– ANALISI PARZIALE

  • Multimetri digitali
  • Igrometri digitali capacitivi u.r. 10% al 98%
  • Data logger digitali a 4 e 12 canali
  • Trasduttori di pressione
  • Contaparticelle per cappe a flusso laminare
  • Anemometro per cappe a flusso laminare
  • Tachimetro digitale per velocità centrifughe
  • Misuratore di isolamento MEGGER
  • Analizzatore Amplaid ST-10
  • Oscilloscopio Tektronic e Fluke portatile
  • Analizzatore elettrobisturi Biotek
  • Analizzatore Metron QA-90
  • Analizzatore Unimet 1000ST Bender
  • Simulatore cardiaco TM-9000
  • Analizzatore/simulatore di defibrillatore
  • Analizzatore di defibrillatori per la misura di potenza e sincronismo
  • Analizzatore di pulsossimetri
  • Analizzatore di NIPB
  • Dito di prova
  • Misuratore di potenza e di radiazione non ionizzante disperse non volute
  • Misuratore di dose, kV, mA, mAs, ecc
  • Simulatore ECG con aritmie e simulatore ECG, respiro, temperatura di funzione;
  • Simulatore paziente (pediatrico e adulto) per verifica prestazioni
  • Simulatore multiparametrico per controllo ECG ed ecografi
 
  • Fantocci specifici per controlli di qualità
  • Rilevatore umidità
  • Termoigrometro Lutron
  • Analizzatore per ventilatori
  • PH Meter
  • Sonda Elettronica per rilevazione GAS
  • Misuratore digitale CO2
  • Misuratore analogico CO2
  • Termo anemometro
  • Multitest per gas medicali
  • Pinza Amperometrica
  • Manometro elettrico
  • Thermo Control Berner
  • GuassoMeter
  • Multimetro maxytest HT2038
  • Infucion Pump Test metron
  • Variac 10 Nc
  • Misuratore di terra
  • Misuratore campi elettromagnetici
  • Probe test
  • SPo2 Analyzer
  • Patient simulator metron
  • Kit decontaminazione
  • Misuratore o2
GLOBAL STERIL

Uno dei più straordinari successi della tecnologia è lo sviluppo di processi di sterilizzazione affidabili. I metodi realizzati per lo scopo utilizzano stufe a secco ad alta temperatura, gas etilene puro o miscelato con formaldeide per processi a temperatura medio-bassa (37/80°C), autoclavi a vapore saturo. Quest’ultimo metodo è quello più largamente usato per gli indubbi vantaggi di praticità e semplicità pur mantenendo la necessaria affidabilità e ripetibilità dei risultati. Le elevate temperature impiegate (121/134°C) ed una ben calcolata esposizione a queste del materiale da trattare, costituiscono i principi basilari su cui si fonda tale processo di sterilizzazione. Anni di studio ed esperienze sul campo hanno ben consolidato il procedimento adottato ed i risultati attesi sono quotidianamente confermati dalle specifiche analisi batteriologiche opportunamente messe a punto. Il processo di sterilizzazione in ambito clinico ed ospedaliero, riguarda principalmente lo strumentario chirurgico, gli accessori complementari ed i locali strettamente destinati a complessi operatori. L’importanza del processo di sterilizzazione è quindi strettamente correlata al bisogno di garantire innanzitutto al paziente, soggetto maggiormente esposto, la sicurezza del non contagio da materiale infetto durante le sedute operatorie o altra indagine invasiva. Inoltre i locali adibiti ad uso operatorio devono essere disinfettati con assiduità e costanza anche dopo ogni intervento solo così può essere evitato il pericolo incombente della accidentale infezione dei pazienti. Ancora oggi questo fenomeno interessa moltissime strutture sanitarie con conseguenti aumenti dei giorni di degenza e dei relativi costi supplementari anche del personale medico. Non deve però ritenersi meno importante il trattamento del materiale di rifiuto negli ambienti clinici ed ospedalieri. Tale materiale attiva una considerevole carica microbica patogena assolutamente pericolosa non solo per gli addetti al lavoro ma anche per la comunità intera. Specifiche norme interessano il trattamento di tali rifiuti e prevedono particolari procedure per assicurare la sicurezza ad ogni livello operativo. Recentemente è stato autorizzato lo smaltimento dei rifiuti speciali ospedalieri preventivamente sottoposti a sterilizzazione nelle discariche di 1° categoria in quanto assimilabili ai rifiuti solidi urbani. Il trattamento di sterilizzazione rende innocuo il materiale di rifiuto e quindi sono annullati i pericoli potenziali insiti in esso. Appare scontato che il risultato voluto si ottiene soltanto se la sterilizzazione è realmente efficace. Allo scopo sono stati sperimentati diversi procedimenti anche utilizzanti radiazioni ionizzanti e microonde ma nel tempo si è consolidato il trattamento con il calore mediante autoclavi a vapore d’acqua saturo. Questo è il trattamento attuato nel servizio GlobalSteril proposto. Tutte le apparecchiature e gli impianti saranno realizzate dalla Adiramef Group in conformità con le vigenti normative tecniche e secondo criteri organizzativi e gestionali diretti all’ottenimento della qualità e sicurezza dei risultati.

I Settori di Competenza!

Anni di recerca e studi approfonditi, hanno fatto di Adiramef una delle Aziende pluricertificate in Europa.